libri

Il pre-patriarcato nella mitologia sumera

Una lettura simbolica secondo la psicologia analitica

di Paola Palmiotto

Persiani editore, 2009

Il pre-patriarcato nella mitologia sumera di Paola Palmiotto

Alcuni miti sumeri sono interpretati come se fossero dei sogni. Gli dei sumeri ci mostrano una mitologia dove non c'è più l'archetipo della Grande Madre e dove non c'è ancora la supremazia incontrastata di Zeus. Il dio Enki, "colui la cui parola è giusta", rappresenta il maschile del pre-patriarcato. Ciò che lo caratterizza non è il conflitto, non è lo scontro, ma piuttosto la saggezza, l'integrazione di parti diverse, la capacità di trovare soluzioni altre.

 

"Ci sono due tipologie di eroi, l'eroe solare che combatte il mostro e conquista nuovi poteri, metafora dell'Io nascente che si differenzia dalla madre, e l'eroe lunare che scende nell'inconscio e si riconcilia al Sè, acquisendo rinnovamento e saggezza."

(da L'eroe dai mille volti di J. Campbell)

 

"Inanna riesce così a salvarsi, può ritornare dal mondo degli Inferi, ma a un prezzo, deve trovare un sostituto che scenda al posto suo.

 ... leggi di più

 


Ogni angelo è tremendo

di Susanna Tamaro

Bompiani, 2013

Ogni angelo è tremendo di Susanna Tamaro

Per presentarvi questo libro ne ho scelto alcuni brani:

 

"... Sono nata in uno dei giorni con meno luce dell'anno, nel cuore più profondo della notte. ... avevo orecchie sempre tese, sempre in ascolto, capaci di percepire anche il più piccolo scricchiolio del mondo.”

  

“Con Gianna eravamo felici ... Gianna ci faceva sentire amati.

Poi, un giorno, nell'autunno della mia terza elementare, il campanello rimase muto.

"Gianna non arriva" dissi timidamente. E lei, senza interrompere la sua attività, rispose: "Gianna non verrà mai più".

Risale a quell'epoca l'affacciarsi, nei miei pensieri, di una nuova categoria mentale, quella del vuoto. Prima una cosa c'era, poi non c'era più. Non era ben chiaro per quale ragione ciò avvenisse, ma era altrettanto chiaro che era un insidia di cui bisognava assolutamente tenere conto."

... leggi di più

 


Nel mare ci sono i coccodrilli

Storia vera di Enaiatollah Akbari

di Fabio Geda

Dalai editore, 2012

Nel mare ci sono i coccodrilli di Fabio Geda

Questo libro è la storia del viaggio di Eniat, che a 10 anni (forse) parte dall’Afganistan, attraverso l’Iran, la Turchia e la Grecia fino ad arrivare in Italia. Eccone qui alcuni brani:

 

"… Come si fa a cambiare vita così, Eniat? Una volta ho letto che la scelta di emigrare nasce dal bisogno di respirare. E’ così. E la speranza di una vita migliore è più forte di qualunque sentimento. Mia madre, ad esempio, ha deciso che sapermi in pericolo lontano da lei, ma in viaggio verso un futuro differente, era meglio che sapermi in pericolo vicino a lei, ma nel fango della paura di sempre."

 

"… Hai avuto paura?

Hamid ha smesso per un secondo di impilare le scatole di riso e legumi. S’è fermato, immobile. Non ho mai paura, Eniat, ha detto. E ho sempre paura. Non so più distinguere una cosa dall’altra."  

 

"... Al tramonto ha indicato il mare e ci ha detto: la Grecia è in quella direzione, buona fortuna."

...  leggi di più

  


© 2015 Paola Palmiotto - Tutti i diritti sono riservati